Arte e buffet a L'isola che non c'è

Cosa accade quando l’arte incontra l’arte? Due fantasie s’incrociano e si scontrano a L’Isola che non c’è.
La serata, cominciata con un ottimo buffet d'apertura, di quelli che mettono di buon umore, ha accolto i partecipanti che tra musica, buon vino e freschi analcolici, hanno gustato e fruito i quadri esposti di Rustam Sardalov, pittore dalla tecnica eclettica, che da Mosca approda a Lissone.

Un ambiente caldo e conviviale. Musica, che profusamente riempie la sala. Gli chef, che con arte, inondano la sala con goliardici profumi. Uno squisito trittico di risotti, servito dopo l'iniziale buffet, diverte i partecipanti con gusto e con arte.

Una piacevolissima serata, che tra l'esposizione di quadri dell'artista russo, alcuni dei quali proiettati su schermo, musica e buon cibo, lascia tutti a bocca chiusa, ma con gli occhi ben aperti.

 Emozione e divertimento a L’Isola che non c’è. Quando l'Arte incontra il Gusto, ecco che due arti, quella della buona cucina e quella della buona pittura, come un cero accanto a un fuoco, s’accendono e non si spengono.

Scrivi un commento

"L'isola che non c'è" a Lissone

Tre soci. Tre nomi, quelli di Manuel, Omar e Karin. Tre volti e una certezza. La certezza di un luogo dove la qualità è di casa.